'I porti del Sud possono attrarre investimenti e sviluppo'

Lo dichiara la sottosegretaria Nesci, a margine dei lavori del Forum 'Verso Sud' di Sorrento.

Nel corso dei lavori che si sono svolti al Forum 'Verso Sud' che si è svolto a Sorrento e voluto dalla ministra Mara Carfagna, istituzioni e investitori, sia italiani che provenienti da 19 delegazioni estere, hanno pensato insieme e dialogato sullo sviluppo economico, sociale e industriale del Sud nel Mediterraneo.

Il Mediterraneo allargato è sempre più una regione strategica a livello globale. Il focus politico si è, pertanto, concentrato sul tema dell’energia e degli equilibri internazionali che stanno cambiando, delle opportunità che si aprono per le Regioni del mezzogiorno d’Italia.

Mentre accompagniamo il Paese verso la transizione ecologica con la diversificazione degli approvvigionamenti energetici e gli stoccaggi, puntiamo al Sud come hub naturale per accelerare gli investimenti nelle energie rinnovabili. “I porti del Sud - ha affermato la Sottosegretaria Dalila Nesci - per esempio in chiave di sviluppo delle energie pulite, possono essere importanti attrattori per gli investimenti e lo sviluppo del territorio anche grazie alle opportunità delle Zone Economiche Speciali”.

Torna all'inizio del contenuto