Nuove aree per la SNAI, il ministro apre il confronto con le Regioni

3 novembre 2021

Vigoleno

Il ministro Mara Carfagna ha inviato una lettera a tutti i presidenti di Regione allo scopo di avviare l'iter per la selezione delle nuove aree, che entreranno a far parte del ciclo di programmazione 2021-2027 della Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI).

"L'impegno e il lavoro in corso - scrive il ministro nella missiva - insieme con un cospicuo stanziamento di risorse confermano l'intenzione di questo governo di far progredire l'attuazione della SNAI dalla fase sperimentale, che ne ha contraddistinto l'avvio, a un assetto stabile e consolidato, nel contesto delle politiche nazionali di sviluppo e coesione".

A tal proposito, Carfagna ricorda le risorse previste nel PNRR (825 milioni di euro per potenziamento di servizi e infrastrutture sociali di comunità e per servizi sanitari di prossimità), ai quali si aggiungono 300 milioni inclusi nel Fondo complementare per l'implementazione delle infrastrutture stradali e ulteriori 310 milioni già stanziati dallo Stato, di cui 100 dedicati alla prevenzione degli incendi.

Mentre è ormai in corso di definizione la nuova mappatura delle aree interne, elaborata dall'Agenzia per la Coesione territoriale in collaborazione con l'ISTAT, il ministro per il Sud e la Coesione territoriale chiede quindi ai presidenti di Regione di individuare le proposte di nuove aree da inserire nella SNAI, che si aggiungeranno alle 72 già presenti, sulla base di "indicatori sociali, demografici o economici rilevanti, che contraddistinguono l'area prescelta e tenendo conto, in ogni caso, quale requisito imprescindibile, della relativa vocazione associativa". Le candidature proposte dalle Regioni saranno quindi oggetto di confronto con gli uffici del ministro, così da definire quanto prima l'elenco delle aree ammesse alla SNAI.

aree interne
Torna all'inizio del contenuto