Taranto, Carfagna firma accordo per l'area 'ex Yard Belleli'

17 giugno 2022

Il ministro ha sottoscritto l'Accordo di programma per la reindustrializzazione, possibile anche grazie alle risorse del CIS.

Il ministro Mara Carfagna ha firmato l'Accordo di programma per l'attuazione del progetto integrato di messa in sicurezza, riconversione industriale e sviluppo economico produttivo nell'area di Taranto 'ex Yard Belleli'.

Si tratta di un investimento complessivo di 204,8 milioni di euro, dei quali 137,6 di finanziamento pubblico e 67,2 ad opera del gruppo Ferretti, che insedierà nell'area nuovi cantieri navali in grado di dare lavoro - secondo le stime - a circa 200 persone.

Il risultato è stato possibile anche grazie al finanziamento di 14,2 milioni di euro approvato nell'ambito del CIS Taranto, a seguito di una riprogrammazione delle risorse voluta dal ministro Carfagna per accelerare gli interventi più strategici ed evitare uno spreco delle risorse.

L'Accordo prevede la firma anche dei ministri dello Sviluppo economico, della Transizione ecologica, delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, oltre che di ANPAL, Regione Puglia, Provincia e Comune di Taranto, Autorità di Sistema portuale del Mar Ionio, Invitalia e gruppo Ferretti.

Grazie a questa intesa, potranno essere realizzati gli interventi di messa in sicurezza permanente del sito, nonché la costruzione e l'esercizio degli impianti e delle opere necessari al nuovo insediamento produttivo.

Completate le procedure di sottoscrizione, sarà avviato un cronoprogramma ben definito, che prevede un parziale avvio delle attività dei nuovi cantieri navali già entro 19 mesi e la piena operatività entro 28 mesi.

L'Accordo stabilisce inoltre che la metà dei nuovi occupati nell'impianto sia ricercata tra i lavoratori provenienti da altre attività industriali in crisi presenti nell'area.

Cis
Torna all'inizio del contenuto