"Il PNRR aiuterà il Centro Italia, io sono al lavoro su aree interne e ZES"

23 maggio 2021

Il ministro Mara Carfagna, intervistata dal quotidiano Il Messaggero, si è soffermata sulle difficoltà attraversate da molte aree del Centro Italia e sulle soluzioni che, con il PNRR e con l'azione specifica del suo mandato, si stanno individuando.

"Siamo perfettamente consapevoli dei danni che sta creando la deindustrializzazione di intere zone di Lazio, Umbria, Marche e Toscana e di come la pandemia abbia peggiorato le cose interrompendo i flussi commerciali e turistici e gli investimenti", ha assicurato Carfagna.

La soluzione, come proviamo a fare con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, è stimolare la riconversione industriale", ha quindi spiegato. "Per il Centro Italia, poi, ritengo particolarmente rilevante l'attenzione che stiamo dedicando alla Strategia Nazionale Aree Interne, per favorire la presenza di infrastrutture sociali e materiali in quell'Italia interna fatta di borghi, piccoli, paesi, zone rurali, che grazie alle nuove tecnologie possono connettersi al mondo e tornare ad attrarre residenti, lavoratori e imprese".

"Proprio la settimana scorsa - ha aggiunto quindi il ministro - ho approfondito la possibilità per le Marche di beneficiare di una Zona Economica Speciale, che offra anche a questa importante regione le opportunità di sviluppo e di attrazione di investimenti nazionali e internazionali che intendiamo concretizzare con la riforma delle ZES, uno dei progetti di punta del PNRR che sto coltivando come ministro per il Sud e la Coesione territoriale. Ci stiamo lavorando".

aree interne , Zes
Torna all'inizio del contenuto