Esplora contenuti correlati

Capacità amministrativa

Interventi volti ad incrementare le capacità tecniche dell’Amministrazione, ivi compresa l’assistenza tecnica volta a supportare gestione, monitoraggio, controlli, verifiche e valutazioni degli interventi.

Tutte le analisi segnalano molteplici deficit nella capacità di realizzare investimenti e interventi in gran parte delle pubbliche amministrazioni italiane, in particolare al Sud e nei contesti più fragili. Ne deriva un’evidente difficoltà nel pieno utilizzo delle risorse, a partire proprio da quelle del FSC, che presenta rilevanti residui di finanziamento.

A incidere negativamente in questo quadro sono state la riduzione numerica del personale delle pubbliche amministrazioni (con il conseguente innalzamento dell’età media) e la crescente complessità dell’organizzazione e delle procedure amministrative.

Tra gli interventi da promuovere in questo ambito, vanno ricompresi innanzitutto quelli relativi al rafforzamento del Dipartimento per le Politiche di Coesione e al coordinamento operativo degli interventi del FSC da affidare all’Agenzia per la Coesione territoriale (ACT), che si avvarrà delle strutture con le quali già opera e interagisce e dovrà consolidare le possibili sinergie con le grandi aziende a partecipazione diretta del MEF e con altri soggetti. A questi si aggiungono due settori di intervento: assistenza tecnica e rafforzamento della PA.

ASSISTENZA TECNICA. Con l’obiettivo di evitare rallentamenti e ostacoli dovuti allo sforzo organizzativo richiesto dall’azione contemporanea su più fronti di investimento (oltre al FSC, i Fondi strutturali europei e, soprattutto, il PNRR), l’assistenza tecnica dovrà rafforzare le capacità messe in campo dalle amministrazioni titolari di Piani di Sviluppo e Coesione (PSC) per garantire livelli adeguati di gestione, monitoraggio, controllo e valutazione del Piano. Per quanto riguarda gli interventi gestiti a livello territoriale, invece, l’ACT potrà gestire l’erogazione dei servizi di assistenza tecnica attraverso apposite task force.

RAFFORZAMENTO DELLA PA. Gli interventi di rafforzamento strutturale delle pubbliche amministrazioni intendono lasciare un miglioramento permanente della performance amministrativa, seguendo tre linee d’azione privilegiate:

  • il rafforzamento delle amministrazioni titolari dei PSC nella fase di inquadramento strategico e programmatico del Piano;
  • il rafforzamento della capacità delle amministrazioni, in particolare quelle di ridotte dimensioni, di programmare e progettare gli investimenti;
  • l’upgrading strutturale delle amministrazioni territoriali del Mezzogiorno dal punto di vista della performance amministrativa, favorendo e accompagnando quei processi di carattere istituzionale che favoriscono il rafforzamento amministrativo (unione e fusione dei Comuni, strumenti integrati di pianificazione e programmazione territoriale, ecc.).
Torna all'inizio del contenuto