Esplora contenuti correlati

Come funzionano

La politica di coesione europea è organizzata su cicli di 7 anni ed è attuata dagli organi nazionali e regionali, in collaborazione con la Commissione europea.

Le risorse assegnate ai singoli Stati membri possono essere impiegate in un periodo di tempo definito 'n+3', dove 'n' rappresenta la durata del ciclo: ad esempio, le spese dei fondi assegnati per il ciclo 2014-2020 devono essere certificate dai soggetti attuatori (amministrazioni statali e regionali) entro il 2023, per poter ottenere il rimborso da Bruxelles. Per la realizzazione dei progetti individuati, alle risorse europee si sommano i cofinanziamenti nazionali.

L'implementazione della politica si articola nelle seguenti fasi.

  • Il Consiglio europeo e il Parlamento europeo, sulla base di una proposta presentata dalla Commissione, definiscono il bilancio per le politiche di coesione e le norme per il suo utilizzo.
  • Ogni Stato membro redige un progetto di Accordo di partenariato, che descrive la propria strategia e propone un elenco di programmi per attuare la politica di coesione, sulla base dei principi e delle priorità condivisi tra la Commissione e i Paesi UE. In aggiunta gli Stati membri presentano una bozza dei Programmi operativi (PO) che interessano gli Stati membri nella loro interezza (PON, Programmi Operativi Nazionali) e/o le Regioni (POR, Programmi Operativi Regionali). Sono previsti inoltre programmi di cooperazione che coinvolgono più Stati (INTERREG).
  • La Commissione negozia con le autorità nazionali il contenuto definitivo dell'Accordo di partenariato e di ogni Programma. I Programmi espongono le priorità del Paese e/o delle Regioni o dell'area di cooperazione interessata. Alla programmazione e alla gestione dei PO possono partecipare tutti gli organismi che rappresentano i lavoratori, i datori di lavoro e la società civile.
  • I Programmi sono implementati dagli Stati membri e dalle rispettive Regioni. Ciò significa selezionare, controllare e valutare centinaia di migliaia di progetti. Tale lavoro è organizzato dalle autorità di gestione in ogni Paese e/o Regione.
  • La Commissione impegna i fondi (affinché i Paesi possano iniziare a spenderli per i propri programmi).
  • La Commissione rimborsa le spese certificate a ciascun Paese.
  • La Commissione monitora ogni Programma congiuntamente al Paese interessato.
  • Sia la Commissione sia gli Stati membri presentano relazioni nel corso di tutto il periodo di programmazione.
Torna all'inizio del contenuto