ZES, insediata la prima cabina di regia, da settembre attivo il credito di imposta

2 agosto 2019

Oggi si è insediata la prima Cabina di regia per le Zes, presieduta dal ministro per il Sud Barbara Lezzi, con i rappresentanti delle regioni del Mezzogiorno, le autorità portuali, il Dipartimento per le politiche di Coesione e l’Agenzia per la Coesione territoriale, nonché i ministeri interessati. Dopo un confronto su alcuni aspetti procedurali il ministro ha dato la notizia che tutti aspettavano: dal 25 settembre sarà attivo il credito di imposta per le aziende che investono nelle Zone Economiche speciali.

“È un grande risultato – ha dichiarato il ministro Lezzi - considerando che, quando sono arrivata, era tutto fermo da almeno un anno. Perché non basta stanziare fondi e risorse, e non basta istituire le ZES, come era stato fatto nel 2017 lasciando però che tutto rimanesse bloccato. Da allora abbiamo lavorato sodo, non solo per ottenere il credito di imposta, ma per mettere anche a disposizione altri 300 milioni di euro per le imprese, arrivando a un totale di mezzo miliardo solo per il Sud. Se agevoliamo le aziende inneschiamo un circolo virtuoso. È nostra intenzione fare in modo che queste Zes siano davvero un volano per l’economia, il lavoro e lo sviluppo del Mezzogiorno”

Il modello di comunicazione per la fruizione del credito d’imposta per gli investimenti nelle aree Zes, con le relative istruzioni, sarà reso disponibile sul sito internet dell’Agenzia delle entrate, tenuto conto dei necessari interventi di adeguamento telematico, a partire dal 25 settembre 2019. Da tale data, sarà quindi consentita la presentazione della comunicazione per la fruizione del credito d’imposta nelle Zone Economiche Speciali. Le agevolazioni sono previste sia per le nuove imprese, che per quelle già esistenti, a condizione che avviino un programma di attività economiche imprenditoriali, o di investimenti di natura incrementale nella Zes.

Barbara Lezzi , Ministro per il Sud
Torna all'inizio del contenuto