"Il PNRR offre una speranza di sviluppo. Ora non ci sono più alibi"

9 aprile 2021

"Il PNRR è un'occasione senza precedenti, non solo per i soldi messi a disposizione ma anche perché obbliga gli enti locali ad attivarsi facendo cadere ogni alibi: finalmente ci sono le risorse economiche ma anche quelle amministrative, grazie al primo bando per 2.800 assunzioni già in Gazzetta Ufficiale e altri ne seguiranno. Nessuno potrà più dire: 'Mancano i mezzi'". Lo afferma Mara Carfagna in un'intervista rilasciata al quotidiano la Repubblica.

Il ministro per il Sud e la Coesione territoriale interviene anche sulla riunione della Conferenza Stato-Regioni che si è svolta ieri, spiegando che essa "è stata dedicata al confronto tra governo, Regioni ed enti locali sul PNRR, che i territori sollecitavano già al precedente governo e finalmente è stato realizzato. Il risultato è stato molto positivo ed è un gran bene che l'attenzione si concentri sul Recovery Plan: oltre il tunnel dell'epidemia, sta lì la speranza di ripresa e sviluppo del Paese".

Carfagna si è soffermata inoltre sulle proteste sociali degli ultimi giorni: "So che le persone hanno difficoltà a percepire elementi di speranza, da troppo tempo sono rinchiuse, molti non ce la fanno più. E tuttavia aprile potrebbe essere il mese decisivo che aspettiamo da tanto tempo". E ha aggiunto: "Come sempre, ovunque si addensa la protesta c'è una frangia di professionisti del caos che ne approfitta. È successo in qualsiasi piazza, da chiunque convocata. Dobbiamo ringraziare le forze dell'ordine se si sono evitati incidenti più gravi".

Pnrr
Torna all'inizio del contenuto